Prossimi Live Mujeres Creando Band

7 Ottobre 2017 – Festival Chantiers de la scène – Espace Django – LA FRICHE
Strasbourg – Francia (https://www.facebook.com/events/118350218863250/)

altre date...

Giordana Curati, fisarmonica

Giordana nasce a Napoli sotto il liquido segno dell’Acquario. Ventisei anni dopo trova una piccola fisarmonica sotto l’albero di Natale

Marisa Cataldo, percussioni

Marisa Cataldo nasce a Zurigo sotto il segno dei Gemelli. All’età di 12 anni, trasferitasi in Campania, si avvicina alla musica

Assia Fiorillo, voce

Assia Fiorillo nasce sotto il sensibile segno del Capricorno. La sua passione per la musica comincia sin da piccola, quando ascolta

Igea Montemurro, violino

  Igea nasce a Napoli sotto il severo segno della Vergine, studia violino da quando è giovanissima mentre sua madre, Vergine

Anna Claudia Postiglione, chitarra

E’ nata sotto il segno del Sagittario un po’ di anna fa. Data la sua natura imperscrutabile, e al contempo

Le MUJERES CREANDO si aggiudicano la call del festival “CHANTIERES de LA SCENE” // La Friche – Strasburgo – Ottobre 2017

Festival di Strasburgo
Festival di Strasburgo

Pictures

Mujeres Creando Band Mujeres Creando Band Mujeres Creando Band Mujeres Creando Band Mujeres Creando Band Mujeres Creando Band Mujeres Creando Band Mujeres Creando Band Mujeres Creando Band Mujeres Creando Band Mujeres Creando Band Mujeres Creando Band Mujeres Creando Band Mujeres Creando Band Mujeres Creando Band

MUJERES CREANDO Band

La band delle “Mujeres Creando”, ossia “Donne che creano”, nome ispirato all’omonimo collettivo femminista sudamericano fondato nel 1992 da Julieta Paredes, Maria Galindo, e Mónica Mendoza, è composta da musiciste rigorosamente napoletane, autrici ed interpreti di musiche originali per il teatro ed opere audiovisive. Che tutte abbiano i capelli e gli occhi chiari è solo un caso. Una miscela interessante che permea le sonorità proposte il cui fil rouge è costituito dall’originale set strumentale utilizzato: chitarra cross-over, violino, fisarmonica, percussioni e loop station. L’elemento esclusivamente femminile traspare dall’armonizzazione dei brani in repertorio offrendo un esperimento di interesse nel panorama musicale attuale.